copyright  Ornella Vecchio

ornella@centrotraduzioni.net

+39 3472207377

p.iva 01820840062

Ornella Vecchio è iscritta all'Albo Consulenti Tecnici d'Ufficio Categoria Traduttori e Interpreti del Tribunale di Alessandria per le lingue inglese, francese, spagnolo, tedesco e portoghese dal 1999 ed è socio ordinario AITI n. 212003 nonché professionista di cui alla Legge n. 4 del 14 gennaio 2013 pubblicata nella GU n. 22 del 26/01/2013. P.IVA 01820840062. Per tutto quanto non specificatamente indicato nelle condizioni di fornitura dei servizi, si rimanda al codice deontologico AITI disponibile qui. Il sito Web è attualmente in corso di modifica e potrebbero non essere presenti tutti gli elementi. In particolare per quanto riguarda il Regolamento europeo per la protezione dei dati, questo sito è stato creato utilizzando una piattaforma web, regolata come descritto qui. mentre la mia privacy policy per l'uso di questo sito è disponibile qui. Per qualsiasi richiesta o chiarimento scrivere a studio@centrotraduzioni.net.

ASSEVERAZIONI

 

La traduzione asseverata (qualcuno la chiama traduzione giurata)

consiste nel preparare un fascicolo formato dal documento originale

e dalla sua traduzione, e nel sottoscrivere il verbale di giuramento davanti a un pubblico ufficiale.

Anche se la legge italiana prevede che l'atto asseveratorio possa essere eseguito da chiunque,

la maggior parte delle autorità estere richiede che la traduzione venga eseguita e asseverata da un professionista abilitato.

Tenendo conto di questo, alcuni tribunali italiani hanno di recente emesso un'ordinanza secondo la quale le traduzioni possono essere asseverate esclusivamente da traduttori professionisti (quindi con partita IVA) che:

Siano iscritti all'Albo dei Consulenti Tecnici d'Ufficio di un Tribunale Italiano.

In base alle normative in vigore, per l'iscrizione all'Albo C.T.U. è necessario aver maturato un totale di

2 anni di dimostrata esperienza come traduttore e interprete giuridico, oltre ai 3 già previsti per l'ammissione all'esame di qualificazione per l'iscrizione 

all'albo dei Periti Esperti di una Camera di Commercio italiana.

oppure siano iscritti all'Albo dei Periti Esperti della Camera di una Camera di Commercio italiana. 

Per l'iscrizione all'Albo dei Periti Esperti di una Camera di Commercio italiana, è necessario avere 

3 anni di dimostrata esperienza come traduttore e interprete giuridico e superare un esame presso la Camera di Commercio.

oppure soci ordinari di un'Associazione professionale

riconosciuta ai sensi della legge Legge n. 4 del 14 gennaio 2013 pubblicata nella GU n. 22

del 26/01/2013 tra cui AITI, Assointerpreti e ANITI. 

Per diventare socio ordinario, ad esempio di AITI, è necessario avere un determinato numero di anni di esperienza professionale, superare un esame di ammissione e acquisire ogni anno un determinato numero di crediti di formazione continua.

I soci ordinari AITI ricevono un attestato di qualità e di qualificazione professionale dei servizi ai sensi della citata legge.

Per vedere il mio attestato, fare clic qui:

PREZZI E INFORMAZIONI PRATICHE

 

Il costo per la traduzione comprensiva di asseverazione in tribunale di un certificato standard (penale, stato civile ecc.) è di circa €80, oltre alle marche da bollo.

Il costo può comunque variare in base alla lunghezza del documento e alla complessità di impaginazione.

Per visualizzare il listino prezzi completo, fare clic qui.

Per richiedere un preventivo inviare la foto fronte/retro del documento da asseverare

via WhatsApp al numero +39 3472207377 oppure scrivere a ornella@centrotraduzioni.net

 

Ricevo su appuntamento ad Alessandria, Valenza e Torino.

 

Il servizio è disponibile anche a mezzo posta o corriere.

Si accettano pagamenti con bancomat, carte di credito, GPay, ApplePay e PayPal.

Sono escluse le marche da bollo

 

Per le asseverazioni in Tribunale è necessario applicare

una marca da bollo da €16 ogni 100 righe di traduzione distribuite su un numero massimo 4 facciate.

Alcuni documenti (come, ad es. nel caso di adozioni, borse di studio, lavoro e previdenza) sono esenti da bollo.

Alcuni tribunali, tra cui quello di Alessandria, richiedono anche una marca da bollo sul verbale.

Poiché il calcolo finale viene fatto sulla traduzione, il numero potrebbe variare.